Wägital (Svizzera Tedesca), anni ’20.
Lo sbancamento, per creare la fossa per la diga, iniziò nell’agosto del 1922.
Il materiale di risulta veniva trasportato dallo scavo direttamente all’impianto di lavorazione di sabbia e ghiaia a Stockerli dove, dopo il lavaggio e la preparazione come aggregato per il calcestruzzo, veniva portato con una teleferica allo stabilimento di calcestruzzo sullo Schrährücken.
L’aggregato e il cemento alimentavano due betoniere, mediante nastri trasportatori, e da lì immessi nella cassaforma della parete della diga tramite due canali di cemento armato.
I lavori di betonaggio iniziarono nel maggio 1923 e l’ultimo calcestruzzo fu gettato nel giugno 1924.
Alla realizzazione di questa importante opera contribuirono diversi operai bellunesi, tra questi ricordiamo Giuseppe Panigas.
(Per gentile concessione di Laura De David)